Il Monza è uno squalo sul mercato: nove punte per tre posti, Brocchi pensa al 4-2-4

di Redazione PadovaSport.TV

Modulo

Con il passaggio al 4-3-3 Brocchi era riuscito a dare continuità ai risultati e salvare la panchina. Ora però il tridente, alla luce dei nuovi acquisti, potrebbe non essere il più congeniale rispetto ai giocatori a disposizione. Diaw, ad esempio, è micidiale nel buttarsi negli spazi ma meno ispirato nel lavoro spalle alla porta. Il rischio è che l’ex Pordenone si debba snaturare come unica punta centrale e allora non è da escludere un cambio di modulo: difficile tornare al 4-3-1-2 dopo le partenze dei trequartisti Machin e Marin, possibile invece il passaggio a un 4-2-4 da sogno. Ma anche cambiando gli addendi, i ballottaggi resteranno tantissimi per Brocchi che ogni volta dovrà scontentare qualcuno, scegliendo le punte centrali tra Diaw, Gytkjaer, Balotelli e Maric e gli esterni tra Boateng, Mota Carvalho, Ricci, D’Alessandro e D’Errico. Ogni pre-partita per Brocchi sarà un rompicapo, come risolvere il Cubo di Rubik.
E poi come potrebbe reagire Balotelli (non ancora del tutto recuperato) alle eventuali panchine? E come prenderebbero le esclusioni Gytkjaer e Maric, dopo essere stati i re dei gol di Polonia e Croazia? Da queste risposte dipenderà la Serie A del Monza.

Leggi anche > Mercato serie B, le ultime sulle trattative da Ciurria a Iemmello

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy