Serie B, Marconi del Pisa deferito per frasi razziste a Obi: i dettagli

Serie B: Michele Marconi, centravanti del Pisa, è stato deferito dalla Procura federale per una presunta frase razzista nei confronti di Obi, giocatore del Chievo Verona.

di Matteo Frizzerin

L’episodio

Serie B: dopo un mese e mezzo dalla presunta frase razzista pronunciata da Michele Marconi, centravanti del Pisa, nei confronti di Joel Obi, centrocampista del Chievo ex Inter, arriva il deferimento della Procura Federale. Il giocatore dovrà difendersi dall’accusa.

Il fatto

Era il 22 dicembre 2020, si giocava la 14° giornata del campionato cadetto. Tra gli altri match delle 19, scendevano in campo Pisa e Chievo Verona. Verso la fine del primo tempo, sul punteggio di 1-0 per i padroni di casa, nei pressi del fallo laterale si accendeva un confronto tra il giocatore nerazzurro e due giocatori gialloblu: “La rivolta degli schiavi“, sarebbe stato pronunciato dall’attaccante. Secondo i giocatori e dell’intera panchina della squadra veneta, riferendosi al colore della pelle del proprio centrocampista.

La partita è poi proseguita fino al duplice fischio, senza particolari problemi. Prima di rientrare negli spogliatoi, la panchina del Chievo si è rivolta la direttore di gara, per denunciare la presunta frase razzista pronunciata da Marconi nei confronti di Obi, e per qualche minuto gli animi si sono accesi. Un episodio molto simile a quanto accaduto il 17 gennaio, durante Padova-Sambenedettese, in cui la società biancoscudata è stata accusata di aver offeso il giocatore della squadra ospite, Mawuli.

Terminato lo sfogo dei clivensi, dopo l’intervallo, la partita è ricominciata come se nulla fosse accaduto. Al triplice fischio il punteggio è stato di 2-2: il Pisa raddoppia in avvio di ripresa (49′), ma il Chievo riesce ad agguantare il pareggio in extremis, prima con Dordevic (76′) e poi con Amato Ciciretti (90′).

Il triplice fischio ha sancito la fine della partita sul terreno di gioco, ma non la fine delle diatribe tra la società veneta e quella toscana.

Scopri come si sono comportate le due società e la Procura federale nella prossima scheda.

Leggi anche > Samb-Padova, insulti razzisti a Mawuli? Il dt Improta: “Gravissimo, abbiamo segnalato”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy