Playout

Verso Cosenza-Vicenza, Manfredonia: “Tifoserie corrette, altri invece esasperano i toni”

Verso Cosenza-Vicenza, Manfredonia: “Tifoserie corrette, altri invece esasperano i toni” - immagine 1

Il doppio ex parla della sfida del Marulla, sottolineando l'importanza dei giocatori "fantasisti"

Redazione PadovaSport.TV

Un doppio ex per cercare di stemperare i toni in vista di Cosenza-Vicenza, partita di ritorno del playout di serie B. L'atmosfera è caldissima, ovviamente la posta in palio è alta (anche se si vocifera da tempo della possibilità di riammissione della squadra che retrocederà dopo lo spareggio).

Cosenza-Vicenza, parla Manfredonia

Sul match di domani è intervenuto Lionello Manfredonia, intervistato dal Giornale di Vicenza, ex difensore, che vive a Vicenza, è stato direttore sportivo sia del Cosenza che dei biancorossi. "Sia il pubblico vicentino che quello cosentino sono correttissimi - sottolinea subito - Lo sono sempre stati, hanno un’ottima tradizione in tal senso. Piuttosto, è fuori, da qualche altra parte, che stanno esasperando i toni ed esagerando. Non è una guerra, è una partita di calcio. Importantissima per i due club, non ci piove. Vale tutto, vale una stagione, nessuna delle due squadre vuole lasciare la serie B. Ma certe parole e alcuni interventi sono fuori luogo".

Cosenza-Vicenza, che partita sarà

Manfredonia poi parla del match vero e proprio: "Dentro al rettangolo di gioco l’atmosfera sarà decisamente meno serena ma questo ci sta. Gli spareggi sono sempre gare a sé e tutti i giocatori ci tengono a portare a casa il risultato, per se stessi, per la squadra, la società, la propria gente. I tifosi dei “Lupi” sono caldi e si fanno sentire, come i tifosi biancorossi. La differenza, piuttosto, sta nello stadio. Al Menti il pubblico si sente di più perché è più vicino al campo. Il Marulla è un impianto più dispersivo. A me piacciono molto giocatori tipo Da Cruz, anche se è stato poco continuo, e Dalmonte, quegli elementi cioè che hanno estro. Il Vicenza dovrebbe fare affidamento sulla creatività e il creativo di turno può decidere la partita. Occhio anche a Caso dall'altra parte".

 

 

tutte le notizie di