Playout

Vicenza-Cosenza, virtualmente sono salve entrambe: cosa dice il regolamento

Vicenza-Cosenza

A differenza del ripescaggio, la riammissione non ha limiti: entrambe le squadre ne hanno già beneficiato due volte

Redazione PadovaSport.TV

Vicenza-Cosenza, baciate dalla fortuna

Ma la perdente del playout di serie B (Vicenza o Cosenza) si salverà comunque in caso di esclusione (ormai molto probabile) della Reggina dalla prossima serie B? In serie A e in serie B, nell'ipotesi di posti vacanti nell'organico, vige il principio della riammissione: è un procedimento che prevede di riempire un posto rimasto vacante in una categoria “riammettendo” ad essa la prima delle retrocesse della stagione precedente (cioè, quella che aveva fatto più punti). La riammissione è prevista e regolamentata dall’art. 49, comma 5 delle NOIF.

Un aspetto importante da sottolineare è che la riammissione, a differenza del ripescaggio, non ha un limite. E Cosenza e Vicenza, ironia della sorte, sono già state riammesse due volte a testa. Chi perderà il playout, potrebbe quindi essere la squadra con più riammissioni in Italia. Un titolo neanche troppo consolatorio dopo aver perso lo spareggio. Il fatto che il Vicenza abbia acquisito qualche anno fa la matricola del Bassano dunque, azzerando formalmente la storia del club, non ha rilevanza.

Vicenza-Cosenza da sold-out

Intanto per Vicenza-Cosenza, partita di andata del playout in programma domani sera, il Menti va verso il tutto esaurito. Da subito si sono formate lunghe code con i tifosi che hanno atteso anche oltre due ore per potersi accaparrare un biglietto per la gara che vale la permanenza in Serie B. Oltre 8 mila i biglietti venduti nelle prime quattro ore, tra botteghino e online. La partita (fischio d'inizio ore 20.30) potrà essere vista in tv sui DAZN, Sky Sport Calcio (202 del satellite), Sky Sport (251 del satellite) e Helbiz Live.

tutte le notizie di