L'esclusione

Catania out, l’allenatore Baldini la vede così: “Davamo fastidio”

Baldini Catania

Il tecnico degli etnei, che sul campo si sono fatti valere fino all'ultimo, dà la sua interpretazione sui fatti

Redazione PadovaSport.TV

Il Catania ha chiuso il suo campionato con tre giornate d'anticipo. Il club è stato radiato e la classifica del girone C è stata riscritta. L'allenatore degli etnei si è espresso così a riguardo: «Gli autori di una vicenda finita male non meritano attenzioni, evidentemente – ha rilevato Baldini, come riporta l'edizione siciliana de La Gazzetta dello Sport – il Catania dava fastidio. E non ho visto nelle istituzioni del calcio quell’appartenenza che esprimeva l’intera città. Catania resta un punto d’incontro di passioni, il Massimino era la sede dei sogni, di un progetto da sviluppare tutti insieme. I tifosi non ci hanno mai fatto sentire soli e questo ci ha spinti a dare il massimo al di là delle difficoltà che nascevano continuamente». Il tecnico parla da “catanese”: «La maglia rossazzurra è la storia di una città, una storia pesante, illustre. Abbiamo giocato le gare per far punti, ma anche per rispettare un valore affettivo, abbiamo onorato ogni giorno del nostro lavoro con serietà, umiltà. Quando ripenso ai cori dei tifosi che parlano di maglia e di storia, quelle sensazioni hanno rappresentato uno scoglio al quale appigliarsi quando intorno a noi infuriava la bufera».

Catania, il destino di Luca Moro

I giocatori del Catania, lo staff tecnico, quello medico e alcuni dipendenti si sono riuniti per il pranzo, e soprattutto per un ultimo saluto, nel ristorante sul mare del preparatore dei portieri Armando Pantanelli. E si è parlato ovviamente anche del futuro, dopo lo svincolo automatico. La stella della squadra, Luca Moro, dovrebbe anticipare il suo rientro al Sassuolo, lavorando già con i nuovi compagni, senza però poter scendere in campo in gare ufficiale. Al momento però questa è solo un'ipotesi. Per avere l’ok la società neroverde attende l’interpretazione di una vecchia regola. Vedremo cosa accadrà.

 

tutte le notizie di