Coronavirus nel calcio, furia Cellino (pres. Brescia): “Situazione peggiorata, per due balli in discoteca…”

Coronavirus nel calcio, furia Cellino (pres. Brescia): “Situazione peggiorata, per due balli in discoteca…”

di Redazione PadovaSport.TV

Non si spengono i riflettori sulla questione relativa ai casi di positività riscontrata in queste ore da più club di Serie A, dopo il consueto giro di tamponi effettuati dalle squadre in vista dei ritiri pre-campionato. Tra i club coinvolti anche il Brescia, costretta a fare i conti con un nuovo caso di positività al Covid-19. Si tratta di un tesserato, la cui identità non è stata rivelata, rientrato dalle vacanze in Sardegna e prontamente posto in isolamento domiciliario dalle Rondinelle. Una situazione spinosa analizzata ai microfoni del “Corriere della Sera” proprio dal patron biancazzurro,Massimo Cellino. 

Per due balli si sono infettati tutti. Ora è peggio di prima. A mio avviso ora la situazione è peggiore di prima. Ci sono tanti giocatori che hanno 20 anni e sono al letto con la febbre”.

Il numero uno del club lombardo si è poi soffermato in vista dell’inizio della prossima stagione: “Io dicevo di non riprendere il campionato mica per la retrocessione, ma perché i problemi si rifletteranno sulla prossima stagione”.

Diletta Leotta flirta con Ibrahimovic: piovono smentite ma…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy