Dopo De Vena, anche Agazzi lascia il calcio: “Ho capito che ci sono altre priorità”

di Redazione PadovaSport.TV

La Cremonese (Serie B) ha comunicato l’avvenuta risoluzione consensuale del contratto con il 35enne portiere bergamasco Michael Agazzi. È stato lo stesso giocatore ­­- originario di Ponte San Pietro, cresciuto nelle giovanili atalantine per poi giocare in A con Cagliari e Chievo – a chiedere di interrompere il rapporto per ragioni strettamente personali: «È stata una decisione sofferta ma ponderata – spiega Agazzi –. Mi sono reso conto che nella situazione causata dal contagio da Covid-19 il mio amato calcio è passato in secondo piano. Credo che le società di calcio, pur facendo il massimo sforzo per consentire ai propri calciatori di lavorare in sicurezza, non riescano a garantire al 100 per cento la tutela della loro salute. E questo mi spaventa! Vedo inoltre che all’orizzonte starebbe per profilarsi un lungo periodo di ritiro, al quale risponderei: “No” – spiega ancora Agazzi –. Negli ultimi anni, pensando al futuro, ho cercato di mettere in cima alle mie priorità la mia famiglia! Di conseguenza le mie scelte sono state e sono funzionali ad essa. Congruo con me stesso e i miei principi ecco la volontà di interrompere il rapporto di lavoro in ragione del fatto che nutro profondo rispetto nei confronti di chi mi ha onorato come persona e atleta».
Anche l’attaccante De Vena, qualche giorno fa, aveva annunciato l’addio al calcio giocato, dopo la lunga pausa dovuta all’emergenza sanitaria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy