Gironi serie C, bocciata la proposta di Caiata: “Dovevano seguire le dorsali autostradali. E c’è squilibrio anche nel minutaggio”

Gironi serie C, bocciata la proposta di Caiata: “Dovevano seguire le dorsali autostradali. E c’è squilibrio anche nel minutaggio”

di Redazione PadovaSport.TV

Il girone C molto più impegnativo del girone A? Tanti club lo pensano, compreso il Potenza del presidente Salvatore Caiata, il quale ha parlato anche della sua idea bocciata: «Avevo proposto dei gironi che seguissero le dorsali autostradali, in modo da rendere più agevoli gli spostamenti. Mi riferisco ad un girone Nord o A che seguisse l’alta velocità Milano-Venezia, poi altri due raggruppamenti uno lungo la dorsale tirrenica e l’altro lungo quella adriatica. Invece si è preferito mantenere lo status quo. In realtà andremo incontro ad un girone A decisamente diverso da un Girone C, una serie di squadre sta manifestando il proprio disappunto. Poi ci sarebbe anche un problema di minutaggio, perché è più facile farlo dove il livello medio è più basso. Invece è più difficile dove il livello risulta più alto». Diversa ancora l’idea di gironi del vice presidente della Lega Pro Jacopo Tognon, che spingeva per la suddivisione “orizzontale”, sposata anche dal Calcio Padova.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy