Südtirol, prova di forza. Il vice capitano Tait: “Potevamo chiuderla anche prima”

di Redazione PadovaSport.TV

L’Alto Adige Südtirol torna al successo dopo tre partite e lo fa con ampio merito nel turno infrasettimanale, giocando un’ottima partita, schiacciando a tratti l’avversario (il Mantova) e dimostrando che può davvero misurarsi per la promozione in B. Il vicecapitano Fabian Tait a fine partita, era soddisfatto e già cominciava a pensare alla prossima sfida. «Abbiamo giocato bene, forse potevamo chiuderla prima – queste le parole del centrocampista di Salorno — e dobbiamo imparare a farlo perché altrimenti rischi anche di pareggiare sfide così: ora pensiamo alla partita di domenica che è ancora più importante».
Per l’Alto Adige sono in programma due trasferte di fila: domenica contro l’Imolese che naviga nella zona medio-bassa della classifica e non vince da cinque gare e poi il match contro il Modena, altra sfida importante contro una delle possibile protagoniste del campionato. I biancorossi, dopo i tre punti conquistati contro il Mantova sono saliti al terzo posto a pari punti con il Modena, e con una sola lunghezza di ritardo dalla coppia in vetta formata da Padova e Perugia, con gli umbri che l’altro ieri hanno sconfitto nettamente (3-0) proprio la formazione allenata da Mandorlini. I 19 punti (in dieci partite) raccolti dall’Alto Adige finora, sono di sicuro un buon bottino, certo qualcosa è stato perso ingenuamente per strada, non ultimo contro il Fano. I valori stanno piano piano venendo fuori, e le big sono tutte lì davanti: Perugia e Padova restano le favorite visti gli organici, anche se in C abbiamo visto tante volte, ormai, che il nome non sempre conta.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy