Trapani, titoli di coda sempre più vicini: salta la cessione, stadio chiuso e niente allenamenti

Trapani, titoli di coda sempre più vicini: salta la cessione, stadio chiuso e niente allenamenti

Qualche giocatore si allena in spiaggia, oggi summit con il tecnico Di Donato

di Redazione PadovaSport.TV

Sempre peggio

Il caso-Trapani potrebbe diventare il primo passo falso della Lega Pro 2020-21. La Covisoc ha dato l’ok all’iscrizione dei siciliani che non riescono però nemmeno a organizzare i primi allenamenti, perché lo stadio è chiuso e i dipendenti non vogliono lavorare finché non riceveranno gli stipendi arretrati.

L’intesa per la cessione del club è in alto mare e giocatori in attesa di capire se e quando potranno allenarsi. Il Trapani rischia di affondare. Ieri scadeva il termine per una intesa tra il comitato di tifosi e il patron Fabio Petroni della Alivision, ma il comitato si lamenta di come quest’ultimo abbia cambiato le pretese. Perciò il termine è slittato e si tratta ancora. «Chiediamo che Petroni accetti le condizioni che avevamo concordato e dia il club al sindaco – dice l’avv. Carmelo Castelli per il comitato dei tifosi.- In tal caso sulla scorta dei contatti da noi avuti riteniamo di poter trovare nell’imprenditoria trapanese chi è in grado di salvare il Trapani: abbiamo avuto segnali positivi». Sfoglia le schede per continuare a leggere

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy