Nessuna speranza per il ricorso del Cittadella

di Redazione PadovaSport.TV

Non ci sono speranze per il Citta. Il regolamento infatti non prevede né la ripetizione della partita, né la cancellazione della squalifica di una giornata al portiere. Il ricorso presentato venerdì dal Cittadella alla Corte di Giustizia Federale, nel quale la società granata aveva chiesto sia la ripetizione del match che l’annullamento della squalifica al portiere, è quindi destinato a rimanere un semplice protesta. Cittadella-Novara rimarrà allora il 2-6 del campo. L’arbitro Abbatista ha infatti visto il fallo da rigore e per le questioni tecniche il regolamento non prevede la ripetizione della gara, prevista solo in caso, per esempio, di cambio sbagliato o uomo in più in campo. Non ci sono chance nemmeno per quanto riguarda l’annullamento della squalifica di una giornata a Cordaz. Al portiere trevigiano è stata contestata nel referto dell’arbitro la condotta gravemente sleale che non ha permesso a Lepiller di segnare in una chiara occasione da rete. In questi casi non è prevista la prova tv e l’arbitro ha quindi preso solamente fischi per fiaschi. Abbatista di Molfetta ora però sarà sanzionato con almeno un paio di turni di stop. Giovedì sera era presente in tribuna al Tombolato il commissario vicentino Sergio Capozzi (ex arbitro di C e assistente in A e B). Capozzi sembra aver palesato gravi perplessità sulla direzione di gara del fischietto di Molfetta. La relazione pare essere stata negativa e Abbatista è destinato a perdere la diaria dei prossimi due incontri, pari a circa 10 mila euro. E pensare che Abbatista era uno degli arbitri più considerati dal responsabile dei fischietti di serie A Stefano Braschi e da quello della B Domenico Messina. Abbatista aveva superato fino a giovedì il parere di almeno 15 commissari che avevano sempre premiato le sue direzioni, tanto da consentirgli di arrivare a dirigere il 24 febbraio Sampdoria-Chievo, in serie A. Ora il Cittadella, per il derby di sabato a Vicenza, si attende un fischietto esperto. Papabili possono essere a questo punto Ostinelli, Velotto, Ciampi, Baracani e Di Bello

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy