il retroscena

Alessandra Bianchi, la convocazione in sede e la comunicazione: “Ci fermiamo qui”

Alessandra Bianchi, la convocazione in sede e la comunicazione: “Ci fermiamo qui”

I due uomini mercato sono stati convocati all'Euganeo dopo la partita e hanno appreso della scelta della società di cambiare. Ma perchè adesso a fine mercato e non prima della sosta?

Redazione PadovaSport.TV

Piano piano componiamo il puzzle dell'improvvisa svolta arrivata ieri sera dopo la partita vinta a Trieste. L'ad Alessandra Bianchi durante il film della partita al Rocco aveva già in mente cosa sarebbe successo poco dopo, la decisione era stata presa da tempo e doveva arrivare possibilmente dopo una sconfitta. Sarebbe stata più comprensibile e digerita, forse, dalla piazza. La vittoria della squadra di Pavanel ha contribuito invece a rendere più indecifrabile questo passaggio di consegne che, a onor del vero, era più logico aspettarsi a inizio mercato, magari durante la pausa natalizia.

Riunione in sede

Tornati a Padova, in sede all'Euganeo, la Bianchi ha comunicato a Sogliano e al vice Gatti la scelta di fermarsi, spiegando che era intenzione comunque del patron Oughourlian non rinnovare il contratto a giugno. Ritardare ulteriormente il divorzio, magari in corrispondenza di altre vittorie, sarebbe stato complicato. Ma perchè a sette giorni dalla fine del mercato questa improvvisa urgenza di liberarsi di Sogliano? Una risposta che l'ex ds non ha saputo darsi, tanto da prendere molto male la decisione, uscire dalla stanza e chiamare subito un giornalista per diffondere la notizia prima del comunicato ufficiale, creando un po' di imbarazzo in società. Sicuramente un coup de theatre che può trasformarsi in cattivo messaggio per la squadra: la società è già pronta a voltare pagina credendo poco al primo posto? Con tanti contratti in scadenza, il mercato bruscamente interrotto, il cambio in corso di un ruolo chiave come quello del direttore sportivo, un allenatore che si è risollevato con le ultime vittorie ma che l'ad Alessandra Bianchi voleva esonerare dopo Mantova, non si è certo creato il clima ideale per spingere la squadra verso la vittoria del campionato. Ci si è già forse dati per vinti? Le eventuali scelte di mercato di questi giorni ci diranno, al contrario, se c'è ancora la volontà di puntare fortemente su questa stagione che, secondo noi, ha ancora tanto da dire.

tutte le notizie di