Cesena-Padova, Viali: “Affrontiamo la più forte del campionato. E su Ronaldo e Nicastro…”

di Redazione PadovaSport.TV

Questa sera il Padova è impegnato a Cesena (stadio Dino Manuzzi, fischio d’inizio ore 21, diretta su Rai Sport) per il posticipo dell’ottava giornata (qui tutti i risultati delle altre squadre).
Per Andrea Mandorlini, un impegno da non sottovalutare contro una squadra ben attrezzata (leggi qui le dichiarazioni della vigilia del tecnico biancoscudato). Il collega William Viali (che festeggia i primi nove mesi alla guida del Cesena affrontando il Padova, squadra contro la quale debuttò in bianconero all’inizio del 2020) invece potrebbe non essere in panchina, essendo in isolamento fiduciario dopo che il tampone di mercoledì scorso ha svelato la sua positività (da asintomatico) al coronavirus. Anche se il tampone di oggi, fosse negativo come quello rapido di sabato, potrebbe acconsentirgli in extremis di seguire la squadra da bordo campo. “Io mi sento bene – ha detto ieri in videoconferenza –  la positività è stata una sorpresa e francamente mi restano ancora parecchi dubbi. Io so come mi sono comportato in questi giorni e il fatto che dopo un periodo di ritiro sia emersa solo una positività singola, ovvero la mia, mi lascia molto perplesso”. In questi ultimi due giorni l’allenatore del Cesena è rimasto comunque a contatto con la squadra, seguendo due allenamenti in videochat e parlando direttamente ai giocatori sempre attraverso la tecnologia: “Che in panchina ci sia io o meno in fondo conta poco. Filippo Medri, Beppe De Feudis e tutto lo staff sanno bene come comportarsi e l’aspetto della gestione dalla panchina in fondo è quello che mi preoccupa di meno. Quello che conta è che la squadra non si faccia condizionare da tutta questa situazione, anche perché di partita compromessa ne abbiamo già avuta una a Carpi e ci è bastata”. Un flash sul Padova? “I numeri dicono che è la squadra più forte del campionato, è ripartita da un blocco consolidato, dalla conferma di un ottimo allenatore e i risultati si vedono. Ho allenato Ronaldo e conosco bene il suo valore, in più davanti hanno Nicastro che sta facendo grandi cose. Dovremo essere bravi ad avere un’alta media di incisività rispetto alle occasioni che creiamo. Loro concedono poco, ma noi davanti sappiamo come fare male”.

I convocati bianconeri. PORTIERI: 30 Bizzini, 33 Nardi. DIFENSORI: 6 Aurelio, 15 Ciofi, 16 Favale, 27 Gonnelli, 3 Maddaloni, 11 Munari, 13 Ricci. CENTROCAMPISTI: 17 Ardizzone, 29 Campagna, 18 Collocolo, 25 Petermann, 5 Steffè. ATTACCANTI: 20 Bortolussi, 14 Capanni, 28 Koffi, 19 Nanni, 10 Russini

Leggi anche >> Convocati e probabile formazione del Padova contro il Cesena

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy