La strana serata di Santini a Firenze: “Ho guardato 25′ del primo tempo sul telefono in un garage dello stadio. Poi sono entrato e…”

di Redazione PadovaSport.TV

Claudio Santini, attaccante del Padova, ha parlato della sfida di ieri a Firenze che lo ha visto protagonista con un gran gol in rovesciata. Proprio lui, fiorentino di Signa, cresciuto nelle giovanili viola:

È stata una serata iniziata in modo particolare, noi che siamo partiti dalla panchina abbiamo visto il primo tempo per 25′ in un garage dello stadio, guardando la partita tramite un telefonino e aspettando l’esito dei tamponi… Quello che è stato fatto poi nel secondo tempo è sotto gli occhi di tutti, abbiamo azzerato le due categorie di differenza. Potevamo pareggiare, abbiamo avuto sfortuna ma alla fine non possiamo che essere soddisfatti di quanto fatto. Gol al Franchi? Poteva essere il mio stadio in effetti, essendo cresciuto nelle giovanili della Fiorentina, è stato bellissimo per me, un’emozione indescrivibile. Far gol dove ha segnato Batistuta, dove ho sognato spesso ad occhi aperti da bambino è stato incredibile. Ho avuto la sfortuna, per modo di dire, di aver fatto parte di un settore giovanile, quello viola, che all’epoca era di altissimo livello. La mia carriera? Giovanni Maneschi è stato l’allenatore che mi ha portato a fare la seconda punta e l’attaccante, dandomi la possibilità di sfruttare le mie caratteristiche. La mia carriera da lì è andata in salita

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy