Legnago-Padova, Nicastro torna disponibile. Gli lascerà il posto Cissè?

di Redazione PadovaSport.TV

Il Padova è pronto ad affrontare il Legnago, trasferta che nasconde insidie nonostante la matricola veronese non abbia grandi nomi nel proprio roster. Ieri il primo allenamento dopo il giorno di riposo. Mandorlini ritrova l’attaccante Nicastro: dopo la distorsione alla caviglia che lo ha tenuto fuori nelle ultime tre settimane, l’ex Catanzaro ieri ha lavorato di nuovo con il gruppo e domani sarà in panchina, pronto a subentrare in caso di necessità. Lavoro differenziato per i soli Biancon e Paponi, fuori ancora un paio di settimane. Quanto alla probabile formazione che vedremo domani al Sandrini, verranno confermati almeno i due terzi del tridente visto all’opera mercoledì nel recupero contro il Carpi. Pronto a tornare al suo posto sulla fascia sinistra Alfredo Bifulco, con Biasci destinato nuovamente alla panchina. Nuovamente titolare Della Latta dopo il turno di riposo osservato mercoledì all’Euganeo. Difficile capire chi potrà fargli posto: l’impressione è che la scelta ricadrà su uno fra Hallfredsson e Ronaldo. Difficile, invece, che Mandorlini si privi di Rossettini, sempre titolare dal momento del suo arrivo a Padova. A destra riecco Germano, che riprenderà la sua maglia da titolare dopo essere partito dalla panchina contro il Carpi. In generale c’è un’ampia possibilità di scelta in tutti i reparti per Mandorlini, che deve fare i conti con una rosa extralarge. L’aspetto più complicato è quello di tenere in pugno lo spogliatoio, aspetto fondamentale nella corsa al primo posto. Più tardi è programmata la conferenza stampa consueta della vigilia di Andrea Mandorlini.

Leggi anche > Legnago-Padova, Russo (il vice di Mandorlini): “Ecco perché non vanno sottovalutati”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy