Padova, Mandorlini ha portato più gol. Ma c’è da lavorare sulla condizione fisica

Padova, Mandorlini ha portato più gol. Ma c’è da lavorare sulla condizione fisica

di Redazione PadovaSport.TV

Si può già dare un giudizio sul nuovo corso del Padova targato Andrea Mandorlini? Secondo il Gazzettino sì: come d’incanto – si legge oggi sul quotidiano – i biancoscudati hanno ritrovato quel feeling con il gol che sembrava smarrito: nove sigilli, ben sette dei quali nella gare a domicilio dove l’Euganeo è tornato a essere un fortino. La prolificità è abbinata alla tenuta difensiva, che già si era rivelata il marchio di fabbrica del Padova sotto la guida di Salvatore Sullo. Il tutto però cambiando modulo e interpretazione, dal momento che Mandorlini non ci ha pensato un attimo a mettere in soffitta il 3-5-2 e si è affidato subito al 4-3-3 dando un taglio netto con il passato. Quattro i sigilli incassati in altrettante partita, due dei quali però nella gara con la Virtus Verona andata in scena a distanza di appena 48 ore dall’insediamento del nuovo allenatore, che non aveva avuto neanche il tempo di preparare la partita, limitandosi ad impartire i primi concetti di base. In questa speciale graduatoria i biancoscudati sono sempre la seconda migliore retroguardia del campionato alle spalle del Vicenza. Un campanello d’allarme riguarda la condizione atletica della squadra, che anche a Cesena ha confermato di avere la spia rossa accesa. Un deficit sul quale Mandorlini ha già iniziato a lavorare imprimendo carichi mirati durante la settimana che dovrebbero portare benefici a stretto giro di posta, anche tenendo conto che quasi certamente il Padova si giocherà tutte le proprie carte in ottica promozione negli spareggi play-off.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy