doppio ex

Padova-Palermo, Succi: “Biancoscudati più forti, ma la squadra di Baldini versione playoff è temibile”

Padova-Palermo, Succi: “Biancoscudati più forti, ma la squadra di Baldini versione playoff è temibile” - immagine 1

Il doppio ex parla della sfida finale. Ha lasciato il segno nella sua carriera in entrambe le squadre

Redazione PadovaSport.TV

Padova e Palermo, maglie vestite entrambe nella lunga carriera dell'attaccante Davide Succi. Il doppio ex è stato intervistato dal Corriere Veneto sulla finalissima (clicca qui per le info sui biglietti): "Il Padova aveva uno scoglio durissimo da superare come il Catanzaro - spiega Succi, che nella sua stagione migliore a Padova realizzò 15 reti in un solo girone - e lo ha fatto egregiamente, riuscendo a rimontare dopo essere passato in svantaggio. Credo che abbia ottime carte da giocarsi. Sta bene fisicamente e ha tanti giocatori che possono fare la differenza. Nei singoli probabilmente è più forte, ma il Palermo visto sinora ai playoff è una signora squadra. Sta altrettanto bene atleticamente ed è in fiducia tanto quanto il Padova».

Palermo e i grandi attaccanti

Palermo è terra di grandi attaccanti. L’ultimo è Brunori, 25 gol nella regular season, già 4 ai playoff. "Ai miei tempi c’erano Miccoli, Cavani, Pastore... Eravamo una squadra fortissima - dice Succi - che ha sfiorato persino la Champions League. Brunori è un giocatore di categoria che fa la differenza, i grandi attaccanti in queste partite possono rappresentare un vero valore aggiunto». Quanto peserà, se peserà, il ricordo della finale persa lo scorso anno, nella mente dei giocatori del Padova? «Io penso che abbia pesato molto a inizio stagione. Adesso non credo che peserà, perché hanno avuto gli attributi di tornare a giocare un’altra volta una finale per la Serie B. E di sicuro non scenderanno in campo pensando alla finale con l’Alessandria. Che vinca il migliore".

tutte le notizie di