Vigilia Padova-Triestina, Mandorlini: “Ci sarà da lottare, dovremo essere squadra e non fare ancora calcoli sulla classifica”

di Redazione PadovaSport.TV

Dalle 12.45 circa segui live su queste pagine la conferenza stampa di Andrea Mandorlini, alla vigilia di Padova-Triestina.

Sarà una partita importante perché la Triestina ha un bel potenziale tecnico, pur essendo leggermente attardati in classifica. Sono passati tanti anni dalla mia esperienza da allenatore a Trieste, la prima della mia carriera. Eravamo arrivati secondi con molti punti di vantaggio, poi fu clamorosa l’eliminazione dopo gli spareggi. Poi la proprietà si trasferì allo Spezia e io andai con loro, aprendo un ciclo lì. Tornando al presidente, il nostro scopo è dare continuità ai buoni risultati. Siamo senza Ronaldo e Matteo, valuteremo Gasbarro mentre Voltan sarà in panchina come terzo portiere, visto che Burigana non è al meglio. Tanti ex? Non so quanto incideranno, la concentrazione sarà sulla partita, per me non c’è certo spirito di rivalsa. Ricordi legati a Nereo Rocco? É stata una figura importante per i due club, e a proposito di grandi personaggi vorrei ricordare Paolo Rossi, che ci ha lasciato in questi giorni. Difesa meno attenta nelle ultime partite? Ci sono stati errori individuali, ma nell’ottica di tutte le partite giocate fin qui siamo soddisfatti, quindi non focalizzerei l’attenzione sulla difesa. Bepi Pillon? Ci siamo trovati da poco a casa di amici, prima che accettasse Trieste. Ho un bel rapporto, è un ottimo allenatore e adesso è in una piazza importante per ripartire. La sua carriera parla per lui. Non farei calcoli sulla classifica giocando dopo e non penso che la Triestina possa già uscire dalla corsa al primo posto in caso di sconfitta. Da parte nostra non daremo importanza a questo aspetto, sarà una partita in cui servirà essere squadra

Leggi anche > Padova-Triestina, c’è l’occasione per allungare sugli alabardati

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy