Calcio Padova, secondo Il Mattino B&B si separeranno a breve

Calcio Padova, secondo Il Mattino B&B si separeranno a breve

Giorni febbrili in casa Calcio Padova: terminata la stagione, la partita si gioca soprattutto in società. Secondo Il Mattino di oggi, all’inizio della prossima settimana ci sarà una seconda riunione tra gli azionisti. Probabilmente quella che farà maturare decisioni importanti, che definiranno di conseguenza gli obiettivi della prossima stagione sportiva.
Il quotidiano scrive che i due fondatori sono ai ferri corti e difficilmente andranno avanti ancora insieme. A dividerli ci sono punti di vista opposti su metodi, strategie e, soprattutto, portata degli investimenti economici. Due stagioni di Lega Pro, chiuse rispettivamente con il quinto e quarto posto, ma, nel secondo caso, con un’eliminazione amarissima ai playoff per la Serie B, hanno acuito una crisi già emersa agli inizi dell’avventura, quando però l’obiettivo fondamentale del ritorno fra i professionisti impose ad entrambi un’unità di facciata da rispettare e difendere a tutti i costi. Il Padova avrebbe speso molto di più (si parla di oltre 2 milioni e mezzo di euro solo per la prima squadra) del primo campionato in terza serie, migliorando, è vero, il piazzamento, ma non centrando l’obiettivo, l’approdo tra i cadetti al termine del triennio. Tutto ciò pesa, e non poco, perché imprenditori disposti a dare una mano non ce ne sono (per ora) e perché il dualismo fra Bergamin e Bonetto è al limite di rottura. La coppia non può più proseguire il suo cammino come prima, vuoi per l’oneroso impegno a mantenere sano e integro un club calcistico che ha costi notevoli, vuoi perché deve stare attenta a non mettere a repentaglio le proprie aziende. E allora? E allora è logico pensare ad un ridimensionamento del budget a disposizione per la stagione 2017/18. Bergamin ha il 42% delle quote, Bonetto (con Beccaro) poco più del 30%, Poliero, Salot e Pancolini insieme il restante 28. Il Mattino chiude l’articolo sulla situazione in società scrivendo che la B&B è destinata a separarsi.

Leggi anche >> La bufala di Banzato, non c’è mai stata una vera e propria trattativa

L’appello di Bitonci: “Bergamin e Bonetto devono andare avanti insieme”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy