altri sport

Calcio a 5, Morlino contro la Divisione: “La riforma è piena di contraddizioni”

Paolo Morlino (Syn-Bios Petrarca)

Continua la battaglia a distanza tra il numero uno del futsal italiano (Luca Bergamini) e il club padovano: cambiare le regole sull'utilizzo degli "stranieri" ha conseguenza su più livelli. Molte società sono contrarie

Redazione PadovaSport.TV

Paolo Morlino, presidente del Syn-Bios Petrarca, è determinato ad andare fino in fondo: la riforma della Divisione di Calcio a 5 sugli oriundi non deve passare. Sulla pagina facebook del club padovano in queste ore sono stati pubblicati post critici che mettono evidenza le contraddizioni: "Il calcio a 5 è quello sport in cui puoi giocare gare dei campionati del mondo per l'Italia ma non puoi giocare in gare della serie A italiana" si legge, ad esempio.

Le argomentazioni a sfavore della riforma voluta dal presidente Luca Bergamini sono state riferite anche durante l'ultima puntata di PdSport Flash, con ospite proprio il presidente Morlino che ha ribadito come, in caso di bocciatura della nuova regolamentazione sugli oriundi nel calcio a 5, Bergamini dovrebbe dimettersi dalla carica (guarda il video qui sotto con l'intervista integrale, attendi qualche secondo per il caricamento oppure clicca qui)

tutte le notizie di