Serie D, bagarre in zona playoff: se la giocano almeno dieci squadre

di Lorenzo Aluigi

Se per il primato sembra ormai una lotta a due tra Trento e Manzanese, con l’outsider Union Clodiense immediatamente dietro, per i playoff è una lotta appassionante. I chioggiotti sono al momento più vicini al quarto e al quinto posto rispetto che al secondo, ma, in virtù della gara da recuperare rispetto alla Manzanese, potrebbero riavvicinarsi. Dal quarto posto in giù ci sono almeno una decina di squadre pronte a darsi battaglia per la post season.

Alcune di queste, come Luparense, Cjarlins e Arzignano, sono in netta ascesa. Altre, come il Mestre, stanno attraversando momenti difficili. In un’annata particolare come questa, in cui la situazione economica dovuta alla pandemia fa registrare tanta incertezza, i playoff potrebbero rappresentare una buona opportunità. Il Belluno, vera sorpresa della stagione, gioca un calcio propositivo e frizzante, così come il Cartigliano, compagine sempre ostica da affrontare.

Ci sono poi altre realtà (Caldiero, Este) che rendono la vita complicata a tutte le avversarie, così come l’Adriese che, per qualità della rosa, può ambire a qualcosa in più del centro classifica. L’incognita è rappresentata dal Delta Porto Tolle, che ha cinque gare da recuperare. Inanellando una serie di risultati positivi i polesani potrebbero insidiare le squadre dal terzo posto in giù, a partire dalla gara di domani contro la Luparense.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy