Balotelli in Tribunale, un ragazza vicentina chiede 100 mila euro per presunto stupro

di Redazione PadovaSport.TV

La decisione su Mario Balotelli arriverà nei prossimi giorni. Il giudice potrebbe mandare direttamente a processo il calciatore, ordinare nuove indagini (a cominciare dall’interrogatorio della vittima, che finora non è mai stata sentita dagli inquirenti) oppure archiviare definitivamente il caso, avvallando l’ipotesi che la ragazza si sia inventata tutto per spillare soldi a Supermario, visto che il suo avvocato dell’epoca gli chiese 100mila euro per mettere a tacere la vicenda.

I fatti

Lo stupro sarebbe avvenuto la sera del 26 luglio del 2017 all’High Club, una famosa discoteca di Nizza dove Balotelli stava festeggiando la vittoria in Champions (giocava nel team francese) contro l’Ajax, mentre la vicentina era andata a divertirsi assieme all’amica con cui stava trascorrendo qualche giorno di vacanza. Un ruolo fondamentale, in questa vicenda, come riferisce il Corriere Veneto, lo assume proprio il comportamento della vittima nelle settimane successive alla presunta aggressione. Troppe contraddizioni nel suo racconto, secondo la procura di Brescia, senza contare la richiesta di denaro avanzata in combutta col suo avvocato di allora, il trevigiano Roberto Imparato, con la minaccia di spifferare tutto ai giornali scandalistici. Ed è su questo fronte che, anche ieri in aula, gli avvocati si sono dati battaglia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy