La Serie A ha ancora “paura dei giovani”. Ecco i dieci baby giocatori scesi in campo negli altri campionati europei

di Redazione PadovaSport.TV

Dalla quinta posizione alla prima:

5) Wassim Essanoussi, trequartista, 16 anni 11 mesi, VVV-Venlo, Eredivisie

4) Antwoine Hackford, punta, 16 anni 9 mesi, Sheffield Utd, Premier League

3) Mohamed-Ali Cho, ala destra, 16 anni 7 mesi, SCO Angers, Ligue 1

2) Pierre Dwomoh, centrale, 16 anni 5 mesi, KRC Genk, Jupiler Pro League

1) Youssoufa Moukoko, punta, 16 anni 1 giorni, Dortmund, Bundesliga

Moukoko è il primo di questa speciale classifica. A dieci anni, ha lasciato il Camerun, la sua terra natale ed è anche per questo che molti lo accostano a Samuel Eto’o, oltre che per caratteristiche. È entrato ufficialmente nel professionismo, dopo aver frantumato ogni record e fatto registrare numeri fuori da ogni logica a livello giovanile.

Altre curiosità: tenendo conto della massima serie di tutti i campionati del mondo, il più giovane a scendere in campo in questa prima parte di stagione. è l’attaccante Clinton Duodu, del Bechem United FC (Premier League ghanese), a soli 15 anni e 4 mesi.

In Italia, durante questa stagione, il giocatore più giovane impiegato è stato Destiny Udogie: nato a Verona da genitori nigeriani, è un giovane terzino sinistro classe 2002. Il calciatore, in forza all’Hellas Verona, ha calcato per la prima volta un campo di Serie A nell’ottimo pareggio in campionato contro il Milan nello scorso novembre.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy