Diritti TV Serie A: Dazn in testa, ma la mossa di Sky spiazza tutti

I diritti TV della Serie A per il triennio 2021/2024 sembravano chiusi in favore di Dazn. La mossa di Sky potrebbe però rimescolare le carte.

di Matteo Frizzerin

Diritti TV

I diritti TV per trasmettere la Serie A, vengono assegnati a pacchetti triennali tramite un bando. Il triennio in corso (2018/2021) si concluderà questa stagione, perciò, da ormai un anno, la Lega Serie A (e i 20 club che ne fanno parte) sta valutando a chi assegnarlo per le successive tre stagioni.

La situazione attuale dei diritti TV

Il triennio in corso vede Sky e Dazn dividersi l’esclusiva dei match di Serie A. Il primo con il pacchetto più importante (7 partite a settimana trasmesse in esclusiva sulla piattaforma), il secondo con un pacchetto di minor rilievo (le restanti 3 partite a giornata, sempre in esclusiva). Le entrate derivate dalla vendita di questi pacchetti, vengono assegnate alla Lega Serie A, che a sua volta le divide (secondo precisi criteri) ai 20 club partecipanti alla competizione.

L’attuale bando in corso per l’assegnazione dei diritti TV per il prossimo triennio, potrebbe rimescolare le carte in tavola dando vita ad una tipologia differente di fruizione dei contenuti. Alle schede successive, il dettaglio delle offerte delle due emittenti principali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy